Festa di San Giovanni Battista a Valdragone

13/06/2022

Valdragone, 11 giugno 2022 – Il Santuario del Cuore Immacolato di Maria a Valdragone (San Marino) è stato scelto per l’annuale celebrazione in onore di San Giovanni Battista, Santo Patrono dell’Ordine di Malta, che quest’anno a San Marino è stata organizzata congiuntamente dall’Ambasciata e dalla Delegazione Gran Priorale dell’Emilia Orientale – Romagna.

Alle 16.30 puntuali dietro la Croce astile e le bandiere i Cavalieri, le Dame, i Donati e le Donate della Delegazione si sono avviati in processione dalla cripta verso la basilica superiore dove è stata celebrata la Santa Messa vespertina della Festa della Santissima Trinità, presieduta dal Rev. Don Paolo Pasini, Cappellano Conventuale ad honorem, con l’assistenza del M.R. Mons. Mariano Faccani Pignatelli, Cappellano Gran Croce Conventuale ad honorem e dal Rev. Can. Don Federico Badiali, Cappellano Conventuale ad honorem.

Nel suo saluto introduttivo il Delegato Gran Priorale Emanuele F. Ranuzzi de’ Bianchi ha richiamato il grave lutto che ha recentemente colpito l’Ordine di Malta con l’improvvisa scomparsa del Luogotenente di Gran Maestro Fra’ Marco Luzzago, in suffragio del quale era offerto il Santo Sacrificio, ricordando in particolare quando questi nel 2011 aveva preso parte al Pellegrinaggio al Santuario della Beata Vergine di San Luca a Bologna.

Bologna e San Marino rappresentano, con Ferrara a nord est, i confini della nostra Delegazione Gran Priorale che, per tradizione, ogni anno festeggia San Giovanni Battista in un luogo diverso del territorio delegatizio. Quest’anno si è scelto di tornare a San Marino non a caso: da alcune settimane infatti ha preso il via un importante progetto sanitario, promosso dall’Ambasciata del nostro Ordine, che ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione del rischio cardiovascolare.

Dopo l’Omelia, tutta incentrata sul Mistero della Santissima Trinità, S.E. l’Amb. Prof. Marcello Celestini ha conferito due onorificenze dell’Ordine cavalleresco al Merito Melitense a due Autorità sammarinesi che si sono rese particolarmente benemerite per l’aiuto prestato nell’organizzazione del progetto sanitario attualmente in corso. Il Col. Maurizio Faraone, Comandante del Corpo della Gendarmeria, è ricevuto le insegne di Commendatore con Spade; il Dr. Sergio Rabini dell’I.S.S. ed il Dr. Claudio Muccioli dell’Authority Sanitaria (non presente alla cerimonia per precedenti impegni) sono stati invece decorati della croce di Cavaliere Ufficiale.

Successivamente il Delegato Gran Priorale ha a sua volta consegnato uno speciale attestato a coloro che

hanno prestato servizio sotto il vessillo della nostra bianca Croce ottagona durante il primo anno della pandemia di COVID-19. Ad alcuni di loro, che si sono particolarmente distinti per impegno ed abnegazione, sarà consegnata più tardi la Medaglia di Benemerenza conferita dal Gran Magistero dell’Ordine. Questo segno è pubblico riconoscimento dei meriti da essi già conseguiti e sprone per tutti ad un sempre maggiore impegno al servizio del Prossimo.

Al termine della Celebrazione liturgia, i partecipanti si sono ritrovati nella vicina Casa San Giuseppe per un momento di convivialità.

Categoria: